0

Portman contro Marvel – L’attrice furiosa per il licenziamento di Patty Jenkins

Thor Natalie Portman Chris Hemsworth foto dal film 4

Si è detto nei giorni scorsi che Patty Jenkins aveva deciso di lasciare la lavorazione di Thor 2 per divergenze creative. Ora invece pare proprio che la regista sia stata licenziata dallo studio all’improvviso: la Marvel sarebbe stata poco convinta dall’approccio della Jenkins, che aveva idee forse troppo peculiari e in contrasto con quanto pianificato dallo studio sul lungo termine. I dettagli sono emersi grazie a The Hollywood Reporter, che ha consultato le proprie fonti sia dalla parte della Marvel che della Jenkins.

Ovviamente, chi è vicino alla regista afferma il contrario, ovvero che sia stata la Marvel a trarre in inganno la Jenkins. La regista sarebbe stata molto esplicita sulle sue idee per il sequel, e assumendola la Marvel avrebbe implicitamente accettato queste idee, salvo poi ripensarci. Nessun risentimento tra regista e studio: la Jenkins avrebbe compreso, pur non condividendoli, i diktat della Marvel, e si sarebbe detta ansiosa di collaborare su un altro film.

In tutto questo, a esserci rimasta più male è Natalie Portman: l’attrice è stata strumentale nella scelta della Jenkins, e avere una donna alle redini del film le aveva fatto decidere di prendere parte a Thor 2 nonostante i suoi impegni da neo-mamma. Ora, per convincerla a rimanere, la Marvel si starebbe facendo in quattro, arrivando a includerla nel processo decisionale per la scelta del nuovo regista. A questo punto, dato che lo script di Don Payne verrà rielaborato, non è nemmeno da escludere che la Marvel decida di tagliare il suo personaggio.

Filippo Magnifico